Buona la prima. E intanto Alessandrini attende con ansia qualche colpo di mercato.

Buona la prima. E intanto Alessandrini attende con ansia qualche colpo di mercato.4 minuti di lettura

I granata di Mister Alessandrini escono vincitori dalla prima uscita stagionale, un’amichevole contro l’Ascoli che conferma alcune certezze della scorsa stagione e allo stesso tempo mette a nudo le difficoltà tecniche nello schierare un modulo con giocatori che non siano fuori ruolo. Noi di fanogranata non eravamo al Mancini, ma da quanto riportato dagli addetti ai lavori la prestazione del Fano è sembrata convincente, forse fin troppo, dato che ad oggi non abbiamo ancora quei giocatori di categoria promessi da chi dovrebbe preparare la squadra.

Come lo stesso Alessandrini ha riportato nell’intervista post gara, mancano ancora numerosi tasselli per ottenere una formazione all’altezza di un campionato di serie C. Di certo la vittoria di ieri ci aiuta a livello morale e sicuramente infonderà maggiore tranquillità in questi giorni di preparazione, ma allo stesso tempo arriva contro una formazione molto rimaneggiata, che non rappresenta di certo l’Ascoli che disputerà il campionato di Serie B, come ammetterà lo stesso Alessandrini durante l’intervista.

L’atteggiamento, l’agonismo e la fisicità messe in campo soddisfano ampiamente il nostro Mister che  però ci tiene a ribadire quanto sia ancora necessario intervenire sul mercato per puntellare la rosa. Lo stesso paleserà le necessità di mercato che si aspetta vengano soddisfatte: “Davanti manchiamo ancora di alcuni giocatori, dietro stiamo cercando ancora il nostro equilibrio e in difesa manchiamo ancora di qualche tassello, sia in ottica di under che di over. E’ una squadra che andrà costruita sull’onda di questa bella prestazione che però va integrata, sappiamo che ci aspetta ancora tanto lavoro“.

Eloquenti quindi le parole di Alessandrini che vorrebbe avere qualche giocatore di esperienza in più nel reparto offensivo e in quello di difesa, reparto quest’ultimo dove al momento abbiamo le lacune maggiori, soprattutto sulle fasce laterali dove non ci sono ricambi a livello della categoria.


Mentre a Fano si continua ad aspettare e la rosa sembra ancora lontana da quella che disputerà il prossimo campionato, nelle altre piazze marchigiane si presentano già le formazioni ufficiali e si festeggia l’arrivo di giocatori di grande spessore. A San Benedetto del Tronto le aspettative ad inizio stagione sono sempre maggiori di quelle in casa Alma ma è altrettanto vero che mentre noi acquistiamo giocatori molto giovanni e di poca esperienza, al “Riviera delle Palme” arriva gente come Maxi Lopez o come Manuel Nocciolini, giocatori capaci di rappresentare punti di riferimento fondamentali in categorie come la nostra, anche se non più giovanissimi (36 anni per l’argentino e 31 per il ravennate ex Parma).

Ma come anticipato è inutile fare confronti con piazze allestite con disponibilità economiche ben maggiori delle nostre, non ci resta che aspettare l’arrivo di qualche colpaccio da parte di Traini che possa esaltare tutto l’ambiente granata. Nulla di strano quindi rispetto le scorse stagioni, il popolo granata è ormai abituato a vedere rose allestite negli utlimi 20 giorni di mercato e non sarà di certo questo 2020 a scoraggiarci e metterci paura.

Comunque vada questo mercato estivo e chiunque arrivi a Fano, di certo noi rimarremo affianco all’Alma. Perché l’Alma siamo noi e non conta chi veste quelle maglie, conta solo il sudore e il carattere di chi scende in campo. Di sicuro quest’anno possiamo contare su un allenatore che la piazza fanese conosce bene e che ha sempre apprezzato, una sicurezza tecnica e di carattere che per ora è il nostro punto di riferimento oltre al gruppo centrale dei confermati dalla scorsa stagione, alcuni dei quali capaci di rappresentare garanzie importanti in termini di qualità e soprattutto di voglia e carattere. Di questi tempi quello che a oggi abbiamo è già qualcosa e con pochi giocatori inseriti nei giusti ruoli potremmo riuscire davvero a fare un campionato più che dignitoso.

Comunque vada, se sarà possibile, ci vedremo nuovamente su quei gradoni e chiunque avrà addosso quella maglia verrà spinto e sostenuto. Per raggiungere una salvezza tranquilla e magari levarci qualche bella soddisfazione. Indipendentemente da tutto, come sempre, avanti Alma.

 

Foto: Alma Juventus Fano

Fb